La bomboniera tradizionale è destinata a passare di moda?

Le bomboniere e i favors (i pensierini di cui vengono omaggiati gli ospiti di un party al momento di andare via) sono una sorta di ringraziamento che gli sposi, e più in generale i festeggiati, rivolgono a chi ha avuto il piacere di festeggiare con loro un momento importante.

Ultimamente dagli Stati Uniti, paese in cui nel wedding sono avanti anni luce rispetto a noi, ci arrivano esempi deliziosi di favors/bomboniere molto particolari e originali, che possono prolungare all’ospite il momento di festa anche una volta arrivato a casa.
Non più il soprammobile o l’oggettino che rimane a prendere polvere per anni in una vetrinetta finchè non si rompe ma, ad esempio, delle marmellatine artigianali con un bel bigliettino “per condividere con voi tutta la dolcezza di questo momento”, una piantina o, come vedete in foto, delle bottigliette di spumante, con una cannuccia a tema. Per proseguire il brindisi in onore dei festeggiati anche a casa propria…

Io credo che, in un momento storico in cui le case sono sempre più piccole e minimal e in cui la figura della casalinga che ha il tempo e la voglia di spolverare ogni santo giorno i soprammobili è praticamente scomparsa a causa del cambiamento delle abitudini di vita e lavorative, la bomboniera “alternativa” sia una soluzione da prendere in considerazione, ma è anche vero che, a differenza degli Stati Uniti, in Italia la tradizione artigianale è molto forte e ci regala in alcuni casi manufatti di pregio e rara bellezza. Il mio consiglio è quindi questo: se l’oggetto è bello, di pregio e merita, optiamo pure per una bomboniera tradizionale ma se dobbiamo ripiegare su soluzioni più scadenti,  allora perché non aguzzare l’ingegno e ripiegare su una bomboniera più economica ma che spicchi in originalità?

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: